header-1200x380-06_ita.png
WDR Wunderschön!

La rete televisiva/satellitare tedesca WDR sta trasmettendo in questi giorni un bel documentario della durata di un’ora e mezza sulla Ciclovia Alpe Adria Radweg realizzato la scorsa estate. Il servizio viene proposto nel programma di viaggi “Wunderschön” e descrive un tour che da Salisburgo porta a Grado in 6 giorni, pedalando a bordo di e-bike.

Il conduttore, Marco Schreyl, viene accompagnato da guide locali alla scoperta delle principali caratteristiche delle regioni attraversate: Rupert Riedl per il land del Salisburghese, Anna Pacher per la Carinzia ed il nostro Robert Schuhmann per la parte italiana della ciclovia.

Potete rivedere il documentario (in lingua tedesca) sia sul canale televisivo che sulla pagina web dell’emittente WDR oppure su youtube (con la possibilità di attivare i sottotitoli in lingua inglese o tradotti automaticamente in italiano). Buona visione!

Ieri mattina un ciclista che pedalava sulla ciclovia alpe adria ha notato un capriolo incastrato nel parapetto posizionato nei pressi della ex-stazione di Dogna. Allertati i soccorsi, sono prontamente intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento volontari di Pontebba. L’ungulato è stato liberato e non sembra abbia riportato ferite particolari.

Una bellissima giornata di sole ha dato il benvenuto all'anno 2020: quale migliore occasione per una pedalata sulla nostra amata ciclovia! Se l'anno scorso avevo puntato verso il mare fino a raggiungere Palmanova, questa volta mi sono diretto verso Nord per fare una bella pedalata attraverso le nostre neravigliose colline moreniche.

Parto la mattina presto, con le strade praticamente deserte dato che quasi tutti hanno fatto le ore piccole in occasione del veglione di fine anno. Raggiungo il percorso ciclabile Alpe Adria a Vendoglio e proseguo seguendo le segnalazioni della FVG-1 fino a Buia. Poi di corsa a casa per il tradizionale pranzo in famiglia.

Una pedalata a Capodanno è la maniera migliore per incominciare questo 2020!

Continuano le belle giornate soleggiate e ne abbiamo approfittato per una piacevole pedalata da Bordano a Chiusaforte per incontrare i mitici gestori della Stazione.

Quest'anno il "capostazione" Fabio ed i suoi collaboratori hanno deciso di non chiudere la Stazione di Chiusaforte durante la stagione invernale. Infatti il ciclo-ristoro durante la stagione invernale è aperto nelle giornate di venerdì, sabato, domenica e lunedì dalle 8:30 alle 18:00 (con possibilità di prenotare la cena nella serata di sabato).

Molto probabilmente le intense piogge che hanno interessato la zona prealpina della nostra regione lo scorso lunedì sono le responsabili della frana caduta sulla strada militare di Campiolo, provocando l'interruzione della stessa.

La strada, di recente segnalata come percorso ufficiale della Ciclovia Alpe Adria dal comune di Moggio Udinese, è stata realizzata tra il 1938 e il 1940 in previsione della seconda guerra mondiale e offre suggestivi scorci della parte terminale della valle del Fiume Fella.